Giorno di arrivo
Giorno partenza
ospiti

Recensione Il Mattatoio a San Miniato


Recensione Il Mattatoio a San Miniato Da troppo tempo non vedevo la mia amica Francesca. Tra qualche giorno parte per le vacanze, dobbiamo incontrarci! Lei abita e lavora in zona e mi propone "il Mattatoio" di San Miniato. Chiamo alle 11 per prenotare per il pranzo.

Recensione Il Mattatoio a San Miniato Da troppo tempo non vedevo la mia amica Francesca. Tra qualche giorno parte per le vacanze, dobbiamo incontrarci! Lei abita e lavora in zona e mi propone "il Mattatoio" di San Miniato. Chiamo alle 11 per prenotare per il pranzo.

recensione-il-mattatoio-san-miniato

La mia amica Francesca ed io apranzo al ristorante

Il Mattatoio a San Miniato (dietro di noi sta passando una bistecca di dimensioni ragguardevoli!) Ristorante Il Mattatoio Via Aristide Gabelli 1 (angolo via Tosco Romagnola) 56028 San Miniato, (Pisa) Distanza secondo Google da La Scuola di Furio: 12,8 km, con un tempo di percorrenza di 14 minuti. Telefono 0571 419089 Aperto il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 12–14 per pranzo; tutti i giorni escluso il martedì per cena 20–22

Insegna Il Mattatoio a San Miniato

L'insegna all'esterno del ristorante Il Mattatoio a San Miniato

Location 7½/10
L'impressione è che Il Mattatoio a San Miniato sia un locale nato sull'onda della moda che da qualche anno vede quelle che sono di giorno le classiche macellerie o pescherie, dove le casalinghe più attente alla qualità fanno la spesa quotidiana, trasformarsi in ristoranti alla sera. In realtà qui è il ristorante Il Mattatoio che ha sostituito la macelleria Fratelli Nacci, che aveva un'ottima reputazione. Si trova sulla Strada Statale Tosco Romagnola, nel tratto che da San Miniato Basso conduce a La Catena, vicinissimo all'uscita della superstrada strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno.
 
L'interno del ristorante Il Mattatoio a San Miniato
 
L'interno del ristorante Il Mattatoio a San Miniato è molto curato Le strade laterali della Tosco Romagnola sono prevalentemente residenziali e Via Gabelli non fa eccezione, anzi è una strada senza sfondo dove però si può fare manovra e girare senza problemi. Non ho trovato difficoltà a trovare un posto. L'aspetto esterno è ordinato, non è immediatamente chiaro che di deve entrare dal civico 3, una porta a vetri bianca. Sulla Tosco Romagnola adesso c'è un gradevole dehor cintato da dei pallet riciclati. Vista la zona (nella vicina frazione di Ponte a Egola di San Miniato ci sono molte concerie) l'uso dei pallet o bancali per spostare le merci con il muletto (o carrello elevatore) richiama immediatamente l'industria conciaria. All'interno il ristorante Il Mattatoio è fresco e curato. Alcuni particolari, come l'appendiabiti di corna bovine o il nome stesso del locale sono, secondo me, un po' troppo "crudi", per rimanere in tema di cibo. Capisco però che quando si sceglie un tema per un arredo, ci sia voglia di andare fino in fondo!
 
Apparecchiatura Il Mattatoio a San Miniato
 
I tavoli del ristorante Il Mattatoio a San Miniato sono essenziali e molto carini
Al ristorante Il Mattatoio a San Miniato i tavoli sono in finto legno (carini), le sedie (molto comode) in un bellissimo color metallizzato, definirei il pavimento post industriale. Il tovagliato è composto da tovagliette all'americana di tessuto non tessuto, tovaglioli di cotone fantastici al tatto e in tinta azzeccata, i cristalli e le posate sono belli.
La mia amica Francesca ed io al ristorante Il Mattatoio a San Miniato
 
Il menù del Ristorante Il Mattatoio a San Miniato
Menù 9/10
La carta dei vini è una cartellina lunga dall'aspetto po' vissuto (ho visto una bambina seduta vicino a noi che ci giocava, l'usura è garantita!), i piatti sono elencati in un menù diverso, con la copertina plastificata e con i fogli interni stampati e molto chiari da leggere che credo si presti a un veloce rinnovo in caso di cambio menù. Nel menù del locale la carne la fa da padrona, anche con proposte non proprio tipiche toscane (la tartare di antipasto) o vagamente Anni '70 come il galletto al mattone (che mi incuriosisce e che mi riprometto di provare una prossima volta). Noto con sorpresa che non mancano alternative senza carne, sia nel menù scritto che in quello del giorno detto a voce. Sono molto attratta da un paio di antipasti, l'insalata di trippa e il tonno del Chianti. Medito di fare un'accoppiata, poi Francesca mi dice che ha poca fame e allora ordino solo il tonno del Chianti. Ma come?!?!!? Vado in una ex macelleria, tutta addobbata con ganci di metallo e la cui insegna sono un maialino e un vitello e ordino del pesce? Ma no! Riflettiamo.

Il

Il "tonno del Chianti" che ho ordinato al ristorante Il Mattatoio a San Miniato Il Chianti non è vicino al mare, ai vecchi tempi il tonno da queste parti era un cibo sconosciuto, non credo fosse meno esotico di una banana per i miei nonni. Allora di che si tratta? Si tratta semplicemente dell'ennesimo piatto "povero" toscano. L'esotico tonno non c'entra niente, visto che l'ingrediente principale è il ben più banale e presente in Toscana maiale. Della carne di maiale (lonza o spalla o coscia) viene spurgata nel sale per circa tre giorni, poi cotta circa 5 ore con acqua, vino bianco, erbe e spezie (alloro, ginepro, pepe in grani e rosmarino). Tradizionalmente si può conservare mettendo la carne cotta e sfilacciata a mano in dei vasetti con olio d’oliva (che è un ottimo conservante e si usava quando, ai tempi dei nonni, non c'erano i frigoriferi. La carne di maiale assume un sapore molto delicato ed una consistenza tenera che gli ha fatto avere questo nome, "tonno del Chianti". Il tonno del Chianti viene servito freddo, con fagioli cannellini bollenti e cipolla fresca. Francesco ordina una caprese con burrata, io poi aggiungerò un'insalata mista (fresca e appetitosa). Per Francesca un tiramisù (qui la mia ricetta infallibile) come dessert e per me un caffè (molto buono). Non prendiamo vino vista l'ora, il fatto che dobbiamo guidare (per tornare a lavorare) e che fa caldissimo! Servizio 8/10 Servizio molto cortese. Il ragazzo ci dedica il tempo sufficiente per essere presente e lasciarci chiacchierare in pace. Quando accanto a noi è arrivata una famiglia francofona ho avuto l'impressione che il francese non sia parlato con scioltezza, ma non ho approfondito la conoscenza delle lingue straniere dal personale.

ristorante Il Mattatoio a San Miniato

Un angolo del ristorante Il Mattatoio a San Miniato Conto 8/10 A una prima occhiata del menù, il ristorante Il Mattatoio a San Miniato mi è sembrato caro. Il conto mi ha smentita. Non consiglio questo posto per un pranzo veloce perché ho l'impressione che i bei piatti di pasta che ho visto richiedano del tempo per essere fatti espressi e che in generale in cucina non facciano le cose "tirate via". Però se per pranzo riuscite a ritagliarvi un pochino di tempo, allora sì!

Il Mattatoio a San Miniato conto

Il nostro conto a Il Mattatoio a San Miniato