Giorno di arrivo
Giorno partenza
ospiti

Giro d'Italia 2019 in Toscana, dove dormire a Fucecchio


Giro d'Italia 2019 in Toscana: seconda Tappa Bologna-Fucecchio, terza tappa Vinci-Orbetello.

Per tutti gli appassionati di ciclismo che saranno a Fucecchio nei giorni del Giro offriamo uno sconto speciale del 10% sul pernottamento nei nostri appartamenti! Contattaci!

Con la tappa di Fucecchio e Vinci, il Giro d'Italia omaggia Montanelli e Leonardo.

Io e il Trofeo senza Fine

Io (Tiziana) e il trofeo Senza Fine

Anche chi, come me, segue poco lo sport non potrà rimanere indifferente all'ondata di ciclismo che sta per travolgerci!

Sabato 9 marzo ho avuto la possibilità di ammirare da vicino il Trofeo Senza Fine, il premio che viene assegnato al vincitore del Giro d'Italia, che è stato esposto per due giorni alla Fondazione Montanelli Bassi, nello storico Palazzo della Volta.

Nell'edizione 2019 non solo il Giro d’Italia attraverserà tutti gli 11 Comuni del Circondario dell'Empolese Valdelsa (Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Fucecchio, Gambassi Terme, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli e Vinci) Fucecchio sarà sede dell'arrivo della seconda tappa e Vinci della partenza della terza. 

La prima tappa si svolgerà sabato 11 maggio a Bologna.

Si tratta di una breve cronometro individuale cittadina, con i primi 6 km piatti e i successivi 2 km in fortissima salita, infatti l'arrivo sarà nei pressi dello splendido Santuario Madonna di San Luca.

La seconda tappa si svolgerà domenica 12 maggio partendo da Bologna.

Anche la partenza della seconda tappa domenica 12 maggio sarà a Bologna, destinazione Fucecchio! 

La terza tappa lunedì 13 maggio non partirà da Fucecchio ma dalla vicinissima Vinci per concludersi a Orbetello.

Altimetrie della seconda tappa del giro d'Italia 2019 Bologna-Fucecchio

L'altimetria della seconda tappa del Giro d'Italia 2019 in orizzontale

La seconda tappa, quella che più ci fa fremere, partirà dunque in terra bolognese e si svolgerà su un percorso di 200 chilometri precisi. Dopo circa  115 chilometri dalla partenza i ciclisti, capitanati dalla fresca Maglia Rosa, entreranno in Toscana, nella provincia di Prato. Infatti il plotone rosa toccherà il suolo toscano nel comune di Vernio, precisamente in località Montepiano, per poi toccare Prato, Campi Bisenzio e Signa. Poi la corsa entrerà nel nostro territorio a Montelupo Fiorentino attraverso la statale 67 in località Camaioni, poi proseguirà per Ginestra Fiorentina, da qui verso Montespertoli e poi Martignana. Da qui inizierà il passaggio sul territorio di Empoli. Prima da via dei Cappuccini, poi da piazza della Vittoria e ancora in via Tinto da Battifolle per passare l'Arno e toccare per la prima volta il territorio di Vinci in zona Sovigliana.

 

 

L'altimetria della seconda tappa del Giro d'Italia 2019 in verticale

Dal livello del fiume si salirà! Infatti da Limite sull’Arno la corsa arriverà al Gran Premio della Montagna inerpicandosi fino al famigerato Pinone per poi discendere verso Vitolini, di nuovo nel comune di VinciDopo le province di Prato e Firenze, è la volta di quella di Pistoia. Impossibile passare da queste parti e non avventurarsi sul mitico San Baronto, nuovo Gran Premio della Montagna, per poi scendere a Lamporecchio e Mastromarco, in pratica in casa dello Squalo dello Stretto Vincenzo Nibali. Da qui si tornerà nella provincia fiorentina, attraversando il territorio di Cerreto Guidi e finalmente ci sarà l’arrivo a Fucecchio. Tecnicamente questa seconda tappa è considerata un bel bocconcino per i velocisti.

Il 12 aprile il Sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli ha finalmente svelato il persorso nel nostro territorio fucecchiese. Da Cerreto Guidi, precisamente in località Pieve a Ripoli, il plotone dei ciclisti arriverà dalla Strada Provinciale 11 (Via Pisana), trovandosi alla grande rotatoria che porta anche a San Miniato. Lasciando la rotonda alla prima uscita, rimarrà sulla Strada Provinciale 11 fino al primo semaforo, dove entreranno in Fucecchio attraverso via delle Fornaci. In fondo i ciclisti troveranno l'ultima strettoia, proprio in corrispondenza del Convento Francescano dellla Vergine, che i fucecchiesi conoscono come la "chiesa dei Frati". Proseguiranno sfiorando la bella Piazza La Vergine con la sua fontana e passando per Via Trieste, percorreranno il Corso Giacomo Matteotti, per i fucecchiesi "in su' fossi". Sarà una strana sensazione per noi locali vedere un fuime di persone percorrere questa strada "al contrario" rispetto al solito senso di marcia. La statua di Giuseppe Montanelli ha visto molte cose accadere sotto i suoi occhi, e vedrà anche il Giro d'Italia. La Corsa Rosa infatti passerà proprio davanti l'omonima piazza, che verrà inaugurata appena una settimana prima dopo un intervento radicale di rinnovo. Un giro attorno al Nuovo Teatro Pacini e la corsa sarà in Via Carlo Landini Marchiani per poi percorrere Viale Bruno Buozzi.

La scultura di Marco Puccinelli dedicata a Indro Montanelli, “La libertà in un nastro – Lettera 22” e il "Trofeo Senza Fine", il premio che viene assegnato al vincitore del Giro d'Italia

Questo percorso è stato ben studiato, proprio per far vedere gli scorci più significativi di Fucecchio (peccato non poter passare dal centro storico, una missione impossibile visto le strade strette...). Non mancherà infatti un passaggio da Piazza della Ferruzza, alla cui base si trova la scultura di Marco Puccinelli dedicata a Indro Montanelli, intitolata “La libertà in un nastro – Lettera 22” accomunata al "Trofeo Senza Fine", il premio che viene assegnato al vincitore della corsa a tappe nazionale dalla forma a nastro. Da qui, la corsa di sposterà su Viale Cristoforo Colombo, fino alla Rotonda dei Barchini, in onore del Padule di Fucecchio. Da qui partirà lo sprint finale verso l'arrivo in Viale Fucecchiello. La posizione dell'arrivo era  nota da tempo, in effetti è una strada sufficientemente ampia da permettere di attuare le misure di sicurezza del caso e il vicino parcheggio del Palazzetto dello Sport in piazza Sandro Pertini potrà ospitare buona parte dei veicoli che compongono la carovana del Giro d'Italia

Planimetria della seconda tappa del Giro d'Italia 2019 Bologna-Fucecchio

La planimetria della seconda tappa del Giro d'Italia 2019

La terza tappa si svolgerà lunedì 13 maggio partendo da Vinci.

Dopo una notte di meritato riposo lunedì 13 maggio il Giro d'Italia partirà da Vinci con destinazione Orbetello.

La partenza da Vinci coinciderà con le celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci. Questa terza tappa sarà di 219 chilometri. Chi se ne intende afferma che sarà una buona occasione per emergere per i ciclisti che sanno sfruttare al meglio un tracciato mosso nella prima parte e poi molto pianeggiante.

L'altimetria della terza tappa del Giro d'Italia 2019 

Dal centro di Vinci la Corsa rosa passerà ancora da Sovigliana per poi andare verso la Senese Romana e quindi toccare Castelfiorentino e Montaione, per poi salirei fino al Gran Gremio della Montagna in zona Poggio all’Aglione. La corsa attraverserà la Volterrana a Gambassi per poi dirigersi verso Certaldo e lasciare l’Empolese entrando in territorio senese a Poggibonsi.  

La planimetria della terza tappa del Giro d'Italia 2019

Da Poggibonsi il percorso prosegue verso Colle Val d'Elsa per inerpicarsi fino al secondo Gran Premio della Montagna in zona Cantoniera di Montebello. Attraverserà poi Mereta, Roccastrada ed entrerà nella città di Grosseto. Dal capoluogo di provincia il tracciato prevede di toccare Poggio l'Apparita, Montiano, Magliano in Toscana, un territorio ricco di numerosi insediamenti di epoca etrusca. Ecco il mare! O meglio la laguna! Il Giro d'Italia entrerà ad Albinia-Giannella percorrendo la lingua di terra che condurrà la carovana degli atleti alla conclusione della terza tappa, la città di Orbetello regina dell'omonima laguna.